Il forum di SICUREZZAONLINE è stato ideato, realizzato e amministrato per oltre 15 anni da Giuseppe Zago (Mod).
A lui va la nostra gratitudine ed il nostro affettuoso ricordo.
News: Il Forum avrà presto una nuova e moderna veste grafica! ;-)

Altezza parapetto

Questo Forum, aperto in occasione dell'uscita del Nuovo Testo Unico sulla Sicurezza e Salute sul Lavoro, ospitera' qualsiasi tipo di discussione che non sia relativa a cantieri e ad argomenti di carattere prettamente tecnico (che dovranno essere riportate negli altri due forum).

Benvenuti nella nostra nuova community e buone discussioni a tutti!
Rispondi
Avatar utente
El Sander
Messaggi: 1473
Iscritto il: 11 ago 2010 15:25
Località: Solaro - MI

Altezza parapetto

Messaggio da El Sander »

Al punto 1.5.14.3 dell’Allegato IV del D.Lgs. 81 è scritto:
“1.5.14.3. Per le finestre sono consentiti parapetti di altezza non minore di cm 90 quando, in relazione al lavoro eseguito nel locale, non vi siano condizioni di pericolo.”
E’ indicato all’interno del capitolo “1.5. Vie e uscite di emergenza” però mi pare si riferisca non solo alle finestre lungo le vie di fuga ma a tutti i locali.
Sbaglio ?
Grazie.
:smt006
Avatar utente
Hieronymus
Messaggi: 69
Iscritto il: 12 nov 2008 12:10

Messaggio da Hieronymus »

Anch'io la vedo alla stessa maniera.
Sto considerando quest'aspetto in relazione a degli uffici (edificio anni '70) che hanno finestre con davanzale a 90 cm. Il punto citato mi fa concludere che per una realtà del genere non sia necessario intervenire facendolo alzare al metro previsto per il "parapetto normale"
Avatar utente
QUADRATO
Messaggi: 1518
Iscritto il: 13 lug 2010 08:50
Località: BL-TV-VE

Messaggio da QUADRATO »

Fatto salvo il regolamento comunale sia chiaro, in caso di ristrutturazione... Al 99 per cento bisogna installare una ringhiera nella finestra.
so di non sapere (Socrate)
Avatar utente
siriochan
Messaggi: 8
Iscritto il: 24 giu 2009 22:03

Messaggio da siriochan »

In effetti, è quantomeno curioso che l'unico cenno alla deroga dal metro canonico sia un sottoparagrafo della sezione sulle vie di emergenza, quasi che le finestre possano essere considerate vie di emergenza :smt018  (oddio, a ben vedere, più emergenza di "son costretto a usar le finestre" non ne vedo :smt042  )

Non è però specificato "finestre lungo le vie di esodo", e condizione che non costituiscano rischio "in relazione al lavoro eseguito NEL LOCALE" mi fa propendere per una non proprio felice collocazione di una disposizione avente carattere generale, appellandosi al fatto che la volontà del legislatore appare chiara  :smt017

(probabilmente stiam facendo tetratricotomia)
Avatar utente
El Sander
Messaggi: 1473
Iscritto il: 11 ago 2010 15:25
Località: Solaro - MI

Messaggio da El Sander »

Tetratricotomia: confesso fosse un termine di cui non conoscevo il significato ....... :-)
Avatar utente
ale3000
Messaggi: 259
Iscritto il: 15 apr 2006 10:08

Messaggio da ale3000 »

In effetti bisognerebbe entrare nella testa di chi ha scritto questa postilla !!.. anzi di chi l'ha ripresa...

Vado a ritroso e il tutto si riconduce all'art. 10 del 547 di buona memoria... "APERTURE NEL SUOLO E NELLE PARETI" .. se lì, nel 1955, forse aveva un senso derogare sull'altezza dei davanzali... ora con l'81, si sarebbero potuti risparmiare il mero ricopiamento dell'art. 10 che per l'appunto è confluito negli ultimi tre punti del paragrafo "vie e uscite di emergenza" nel quale c'entra come i cavoli a merenda!!

non trovate?
buona giornata
Rispondi

Torna a “Ambito generale”