Il forum di SICUREZZAONLINE è stato ideato, realizzato e amministrato per oltre 15 anni da Giuseppe Zago (Mod).
A lui va la nostra gratitudine ed il nostro affettuoso ricordo.
News: Il Forum avrà presto una nuova e moderna veste grafica! ;-)

D.M. 22/02/2006 e rimando al D.M. 10/03/1998

Applicazione codice, valutazioni e pratiche VVFF, Titolo XI, ecc...
Rispondi
Avatar utente
miril
Messaggi: 34
Iscritto il: 09 apr 2008 21:34
Località: Torino

D.M. 22/02/2006 e rimando al D.M. 10/03/1998

Messaggio da miril »

Ciao a tutti,

all'interno del capitolo 10 della regola di Prevenzione Incendi per gli uffici (D.M. 22/02/2006) si richiama questo:
"1. Gli uffici devono essere dotati di estintori portatili conformi alla normativa vigente; il numero e la capacità estinguente degli estintori portatili devono rispondere ai criteri stabiliti al punto 5.2 dell’allegato V al D.M. 10 marzo 1998 (Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 81 del 7 aprile 1998), con riferimento ad attività a rischio di incendio elevato."
A fronte dell'abrogazione del D.M. 10/03/1998 mi rifaccio al Codice di prevenzione incendi (1 estintore ogni 30 metri e uno per piano) o continuo ad applicare il D.M. del 10/03/1998 quindi 1 estintore ogni 100 o 200 mq (oltre ai 30 metri e 1 per piano)?

Grazie
Miril The Imp
"Another job, well done" (cit. Bender)
Avatar utente
weareblind
Messaggi: 2914
Iscritto il: 07 ott 2004 20:36

Re: D.M. 22/02/2006 e rimando al D.M. 10/03/1998

Messaggio da weareblind »

Minicodice, D.M. 2/9/2021.
We are blind to the worlds within us waiting to be born
Avatar utente
miril
Messaggi: 34
Iscritto il: 09 apr 2008 21:34
Località: Torino

Re: D.M. 22/02/2006 e rimando al D.M. 10/03/1998

Messaggio da miril »

Grazie mille. La mia preoccupazione è legata alla netta riduzione del numero di estintori derivante dalla mancata applicazione della tabella del dm 10 marzo 1998 sulla copertura superficiale degli estintori rispetto alla sola prescrizione lineare dei 30 metri.
Miril The Imp
"Another job, well done" (cit. Bender)
Avatar utente
weareblind
Messaggi: 2914
Iscritto il: 07 ott 2004 20:36

Re: D.M. 22/02/2006 e rimando al D.M. 10/03/1998

Messaggio da weareblind »

Ma non è sotto dimensionato. Cambia poco tra decisione in base ai mq e decisione in base ai m.
Di fatto, per locali stretti e lunghi, è meglio la seconda, cioè l'attuale. Conta quanto ci metti a raggiungerli, cioè i metri.
We are blind to the worlds within us waiting to be born
Avatar utente
miril
Messaggi: 34
Iscritto il: 09 apr 2008 21:34
Località: Torino

Re: D.M. 22/02/2006 e rimando al D.M. 10/03/1998

Messaggio da miril »

Sto cercando di definire il numero di estintori di un ufficio che stanno per realizzare.
Superficie circa 40x15=600 mq. Se dimensionassi con il D.M. 10/03/1998 con un rischio basso, ipotizzando estintori 34A-233B-C, avrei 3 estintori, con il minicodice, considerando che è lungo e stretto, ne ho 2, quindi 1 in meno.
Chiaramente, a livello di RSPP consiglierò 3 + i CO2, ma la mia domanda era relativa all'aspetto normativo che, come giustamente indichi tu, determinerà una differenza maggiore nelle strutture più omogenee a livello di lunghezza e larghezza soprattutto con locali open space od officine senza ostacoli in mezzo.
Miril The Imp
"Another job, well done" (cit. Bender)
Avatar utente
weareblind
Messaggi: 2914
Iscritto il: 07 ott 2004 20:36

Re: D.M. 22/02/2006 e rimando al D.M. 10/03/1998

Messaggio da weareblind »

Sì ma sono differenza spicciole, e solo fino a 1.000 mq, alla fine non ci vedo troppa differenza.
Io ragiono su 25 m metri massimi per un estintore. A prescindere. Un estintore a polvere da 6 kg costa 40 euro, manutenzione 10 euro/anno.
Quindi fagliene mettere 3 + 1 CO2 + 1 coperta antifiamma.
We are blind to the worlds within us waiting to be born
Avatar utente
miril
Messaggi: 34
Iscritto il: 09 apr 2008 21:34
Località: Torino

Re: D.M. 22/02/2006 e rimando al D.M. 10/03/1998

Messaggio da miril »

Potessi scegliere io sicuramente farei così. Ma qui decidono altri con priorità completamente diverse. A me è richiesto di indicare il minimo di legge e cosa consiglio io, poi, a seconda del momento e delle disponibilità, sceglieranno la soluzione
Miril The Imp
"Another job, well done" (cit. Bender)
Rispondi

Torna a “Prevenzione incendi, ATEX, ADR”