Il forum di SICUREZZAONLINE è stato ideato, realizzato e amministrato per oltre 15 anni da Giuseppe Zago (Mod).
A lui va la nostra gratitudine ed il nostro affettuoso ricordo.

valore vibrazioni corpo intero non presente in libretto

Rumore, Vibrazioni, CEM, ROA, Radiazioni ionizzanti, ecc...
Rispondi
Avatar utente
Paride
Messaggi: 5
Iscritto il: 01 nov 2023 20:18

Salve,
per un carrello elevatore elettrico toyota non trovo in libretto il valore di vibrazioni trasmesse al corpo intero, ma i valori vengono sostituiti da trattini.
Come si procede in questo caso per evitare il calcolo strumentale?

Cordiali saluti
Avatar utente
Bosol70
Messaggi: 887
Iscritto il: 03 set 2008 18:44
Località: Belluno

Non ti resta che cercare nella Banca Dati Agenti Fisici dell'INAIL se il carrello in oggetto è stato già misurato dall'ISPESL. Link:
https://www.portaleagentifisici.it/fo_w ... =IT&page=0
Buon lavoro
Non è importante il colore del gatto, ma il numero di topi che riesce a catturare. (Mao Tse-Tung)...
Avatar utente
birdofprey
Messaggi: 763
Iscritto il: 27 apr 2011 11:18

Come ultima spiaggia, se trovassi un carrello similare potresti prendere quel valore usando un opportuno coefficiente di sicurezza per tenere conto della approssimazione più larga nel valore tabellare...
Avatar utente
givi
Messaggi: 1911
Iscritto il: 18 giu 2008 23:47

prima spiaggia: scrivere a Toyota
givi
"... se sbaglio mi corriggerete!"
Avatar utente
weareblind
Messaggi: 3138
Iscritto il: 07 ott 2004 20:36

Io vieterei valutazioni non strumentali.
We are blind to the worlds within us waiting to be born
Avatar utente
Bouc
Messaggi: 447
Iscritto il: 14 nov 2010 11:54
Località: Pavia

weareblind ha scritto: 14 nov 2023 21:21 Io vieterei valutazioni non strumentali.
In molti casi io vieterei quelle strumentali. Sicuramente tutte quelle mano-braccio, e per i carrelli nuovi con pavimentazioni normali vieteri pure il corpo intero. Si fa un conto sule ore effettive di utilizzo e via.

La valutazione mano-braccio, sullo stesso operatore, ripetuta più volte, da un errore sconcertante. Se poi riportiamo quel risultato per fare valutazioni su altri operatori in situazioni pure leggermente diverse la cosa diventa pure ridicola.

Per quanto riguarda il corpo intero, su un carrello degli ultimi 10 anni, usato al chiuso, a meno si situazioni particolari, a mio parere si potrebbe tranquillamente usare un valore std e verificare solo il tempo di utilizzo giornaliero. Su escavatori ed altri mezzi invece la misura può essere molto utile.

Poi la legge dice di misurare, ed io misuro. Ma sono sempre più convinto che sia una cavolata.
Avatar utente
manfro
Messaggi: 2091
Iscritto il: 15 ott 2004 20:19
Località: Ascoli Piceno

Stra concordo con Bouc.
Vogliamo parlare del mano braccio?
esempio, utilizzo di una mola?
Valori completamente differenti in base al materiale che si sta lavorando, al disco utilizzato, all'inclinazione del disco, alla forza con la quale si deve tenere l'attrezzatura che varia ecc...
Roba da uscire pazzi.
:smt039 manfro
"lasciate il mondo un po' migliore di come l'avete trovato." BP
Avatar utente
birdofprey
Messaggi: 763
Iscritto il: 27 apr 2011 11:18

Bouc ha scritto: 15 nov 2023 08:37a mio parere si potrebbe tranquillamente usare un valore std e verificare solo il tempo di utilizzo giornaliero.
Concordo.

Il criterio che uso io è quello di prendere o il valore dichiarato dal costruttore (abbastanza a caso) o quello tirato giù dalla banca dati (altrettanto abbastanza a caso), assegnargli un ampio coefficiente di sicurezza e lavorare principalmente sul tempo di esposizione per garantire condizioni di ragionevolissima sicurezza...
Avatar utente
weareblind
Messaggi: 3138
Iscritto il: 07 ott 2004 20:36

Bouc ha scritto: 15 nov 2023 08:37
weareblind ha scritto: 14 nov 2023 21:21 Io vieterei valutazioni non strumentali.
In molti casi io vieterei quelle strumentali. Sicuramente tutte quelle mano-braccio, e per i carrelli nuovi con pavimentazioni normali vieteri pure il corpo intero. Si fa un conto sule ore effettive di utilizzo e via.

La valutazione mano-braccio, sullo stesso operatore, ripetuta più volte, da un errore sconcertante. Se poi riportiamo quel risultato per fare valutazioni su altri operatori in situazioni pure leggermente diverse la cosa diventa pure ridicola.

Per quanto riguarda il corpo intero, su un carrello degli ultimi 10 anni, usato al chiuso, a meno si situazioni particolari, a mio parere si potrebbe tranquillamente usare un valore std e verificare solo il tempo di utilizzo giornaliero. Su escavatori ed altri mezzi invece la misura può essere molto utile.

Poi la legge dice di misurare, ed io misuro. Ma sono sempre più convinto che sia una cavolata.
Alt, son due cose diverse.
1) Tu troveresti più razionale abbandonare il parametro accelerazione e usare solo il parametro tempo. Vero, ma la norma non te lo consente.
2) La norma pretende un numero in m/sq. Partendo da questo assunto, mi dovete dire che senso ha prendere il valore numerico di un manuale uso e manutenzione di un carrello che non viaggiava sul mio pavimento, totalmente diverso da quello del costruttore.
Oppure, dopo 4 anni, cosa analizzo se non misuro. Stessi carrelli, stesso pavimento, stesso minutaggio. Ma c'è l'usura dei mezzi.
We are blind to the worlds within us waiting to be born
Avatar utente
ursamaior
Messaggi: 4894
Iscritto il: 16 dic 2004 14:01
Località: L'isola che non c'è

Allegato I della Direttiva macchine, p.to 3.6.3.1
«per le macchine mobili, i valori misurati sulla macchina devono essere dichiarati se superano 2,5 m/s2 per il sistema mano-braccio e 0,5 m/s2 per tutto il corpo. Se i valori misurati sulla macchina non superano tali valori, occorre indicarlo nelle istruzioni»

Ora, dobbiamo supporre che i trattini significhino questo, altrimenti sarebbe una non conformità del costruttore.
Detto questo, se come è probabile che sia, io procederei ad una misura se e solo se:
- i carrelli vengono usati in condizioni diverse da quelle previste nel libretto d'uso
- la pavimentazione non è in resina e, se lo è, presenta discontinuità
- i carrelli non vengono regolarmente manutenuti.

Alcune delle cose che farebbero scattare la necessità di una misura sono non conformità del datore di lavoro. Nel caso mi preoccuperei di quelle
Lo Stato è come la religione: vale se la gente ci crede (Errico Malatesta)
Rispondi

Torna a “Agenti fisici”