Il forum di SICUREZZAONLINE è stato ideato, realizzato e amministrato per oltre 15 anni da Giuseppe Zago (Mod).
A lui va la nostra gratitudine ed il nostro affettuoso ricordo.
News: Il Forum avrà presto una nuova e moderna veste grafica! ;-)

GP come obbligo in azienda

Titoli IX e X, visite mediche, malattie professionali, ecc...
Rispondi
Avatar utente
weareblind
Messaggi: 2712
Iscritto il: 07 ott 2004 20:36

Re: GP come obbligo in azienda

Messaggio da weareblind »

Romania, 32,9% di vaccinati prima dose, tra 300 e 400 morti al giorno, 19,3 mln abitanti.
We are blind to the worlds within us waiting to be born
Avatar utente
birdofprey
Messaggi: 503
Iscritto il: 27 apr 2011 11:18

Re: GP come obbligo in azienda

Messaggio da birdofprey »

weareblind ha scritto: 16 ott 2021 07:38 Romania, 32,9% di vaccinati prima dose, tra 300 e 400 morti al giorno, 19,3 mln abitanti.
Faccio notare che...

[Morti/1 M pop.]
Italia: 2,179
Romania: 2,157

Il Covid colpisce meno nei paesi in cui ogni singolo cittadino mette in atto ragionevoli comportamenti responsabili perché li sente come corretti e necessari e non dove lo stato impone restrizioni che poco hanno a che vedere con le ragioni sanitarie. Il Covid fa le stragi sia ove si fa finta che non ci sia e sia ove si trattano i cittadini come bambini di 3 anni (tipo in Italia).

Specifico che io non sono a prescindere contrario a questi vaccini. Sono un'arma che abbiamo. Solo avrei auspicato venisse adoperata con più cervello. Invece si è trasformata in una boa politica attorno ci si è schierati per far vedere chi lo ha più duro.
Avatar utente
manfro
Messaggi: 2009
Iscritto il: 15 ott 2004 20:19
Località: Ascoli Piceno

Re: GP come obbligo in azienda

Messaggio da manfro »

ursamaior ha scritto: 15 ott 2021 12:26 Ora, il paradosso è che anziché prendercela con chi sta continuando a determinare un rischio per tutti quelli che si sono e non sono vaccinati, ce la prendiamo con lo strumento che ci aiuta a garantire un benessere collettivo.
Mah!
Io me la prendo non certo con lo strumento, ma sul come si stava affrontando l'approccio a questa scadenza.
Uso il verbo al passato perchè oramai l'abbiamo superata.
La Legge è chiara.
L'intento del Legislatore (aumentare la percentuale dei vaccinati) è chiaro e, da che leggo sui siti, già in stato di avanzamento.

Ora, oltre che fare ben più di una campagna di sensibilizzazione e di informazione sull'opportunità di vaccinarsi, dopo aver sviscerato con i DdL e i "comitati" i DPCM, le FAQ ecc.. cos'altro doveva essere imputato ad un RSPP che si voleva sottrarre al gioco del classico "ma io ho letto che...", "il mio commercialista mi ha detto che..." e del classico senza tempo "mio cugino una volta..."

Questo intendo con "quanto tempo ci sta togliendo questa storia del GP".

Manfro
"lasciate il mondo un po' migliore di come l'avete trovato." BP
Avatar utente
ursamaior
Messaggi: 4805
Iscritto il: 16 dic 2004 14:01
Località: L'isola che non c'è

Re: GP come obbligo in azienda

Messaggio da ursamaior »

birdofprey ha scritto: 16 ott 2021 08:07
weareblind ha scritto: 16 ott 2021 07:38 Romania, 32,9% di vaccinati prima dose, tra 300 e 400 morti al giorno, 19,3 mln abitanti.
Faccio notare che...

[Morti/1 M pop.]
Italia: 2,179
Romania: 2,157

Il Covid colpisce meno nei paesi in cui ogni singolo cittadino mette in atto ragionevoli comportamenti responsabili perché li sente come corretti e necessari e non dove lo stato impone restrizioni che poco hanno a che vedere con le ragioni sanitarie. Il Covid fa le stragi sia ove si fa finta che non ci sia e sia ove si trattano i cittadini come bambini di 3 anni (tipo in Italia).
Il problema è che quando è stato chiesto ai cittadini di adottare ragionevoli comportamenti, tipo l’estate 2020, questi hanno ritenuto in larga parte che fosse ragionevole fottersene che c’era una pandemia in corso.
Una pandemia necessita necessariamente di un controllo centralizzato perché - molto banalmente - è estremamente influenzata dal comportamento di numeri estremamente piccoli su una popolazione di decine di milioni di persone come il fenomeno della superdiffusione ha ampiamente dimostrato.
È sufficiente che un numero ragionevolmente ma non sufficientemente piccolo di idioti non si adattino ai tuoi comportamenti ragionevoli e hai un focolaio.
E questo è quanto.

E la faccenda non è se credere o meno in verità assolute. Ma se è più probabile che quello a cui stiamo assistendo sia stato merito del vaccino (come lo fu il lockdown o l’uso massivo di mascherine) o se esiste una spiegazione alternativa che abbia altrettanto credito dal punto di vista scientifico. E no, non c’è.

E se vuoi dimostrare che la Romania è come l’Italia nonostante la differenza delle percentuali di vaccinati, il confronto tra i tassi di mortalità lo devi fare da quando esistono i vaccini, non dall’inizio dell’epidemia
Lo Stato è come la religione: vale se la gente ci crede (Errico Malatesta)
Avatar utente
weareblind
Messaggi: 2712
Iscritto il: 07 ott 2004 20:36

Re: GP come obbligo in azienda

Messaggio da weareblind »

Esatto, da inizio vaccini. E credo non serva dire altro
We are blind to the worlds within us waiting to be born
Avatar utente
dedalo
Messaggi: 116
Iscritto il: 22 giu 2006 10:31

Re: GP come obbligo in azienda

Messaggio da dedalo »

Ciao a tutti, purtroppo mi tocca ritornare sull'argomento...è un po' sconfortante occuparsi del nulla e interpretazioni di cavilli del nulla ma mi tocca...
Secondo voi come si conciliano le seguenti affermazioni?

DL 21 settembre n. 127 e FAQ PUNTO 1
I datori di lavoro definiscono le modalità operative per l'organizzazione delle verifiche, anche a campione, prevedendo prioritariamente, ove possibile, che tali controlli siano effettuati al momento dell'accesso ai luoghi di lavoro, e individuano con atto formale i soggetti incaricati dell'accertamento delle violazioni degli obblighi

FAQ PUNTO 12:
Il green pass deve essere valido nel momento in cui il lavoratore effettua il primo accesso quotidiano alla sede di servizio e può scadere durante l’orario di lavoro, senza la necessità di allontanamento del suo possessore

Cioè: datore di lavoro che organizza i controlli a campione durante l'arco della giornata lavorativa (il decreto lo permette) si ritrova green pass negativo, come fa a sapere che è un tampone scaduto durante la giornata? può richiedere di vedere data e ora di rilascio green pass?

Grazie :smt039
Avatar utente
Delale
Messaggi: 64
Iscritto il: 15 lug 2014 17:07
Località: Altamura

Re: GP come obbligo in azienda

Messaggio da Delale »

L'importante è che al momento dell'accesso in azienda il GP sia valido, perché è questo che richiede la norma (questa faq per me è anche superflua). La stessa situazione la si avrebbe in caso di controllo da parte dell'OdV.
Quando, all'atto del controllo, il GP non risulterà valido, sarà lo stesso lavoratore a dimostrarne la validità al momento dell'accesso
Avatar utente
dedalo
Messaggi: 116
Iscritto il: 22 giu 2006 10:31

Re: GP come obbligo in azienda

Messaggio da dedalo »

Delale ha scritto: 20 ott 2021 15:21 L'importante è che al momento dell'accesso in azienda il GP sia valido, perché è questo che richiede la norma (questa faq per me è anche superflua). La stessa situazione la si avrebbe in caso di controllo da parte dell'OdV.
Quando, all'atto del controllo, il GP non risulterà valido, sarà lo stesso lavoratore a dimostrarne la validità al momento dell'accesso
Dunque il lavoratore deve esibire data e ora di rilascio green pass? è possibile? non vedo altre soluzioni...
Avatar utente
Delale
Messaggi: 64
Iscritto il: 15 lug 2014 17:07
Località: Altamura

Re: GP come obbligo in azienda

Messaggio da Delale »

Nemmeno io ne vedo, probabilmente perché non ce ne sono, anche perché in caso contrario io verificatore di turno dovrebbe procedere come se il lavoratore fosse entrato senza green pass
Avatar utente
Alemagro
Messaggi: 6
Iscritto il: 28 lug 2021 11:18
Località: Serravalle Pistoiese

Re: GP come obbligo in azienda

Messaggio da Alemagro »

Sono una persona(/RSPP/responsabile del controllo GP) malvagia se decido che tutta questa fuffa abbia poco o nulla a che fare con la sicurezza sul lavoro e affini?
Penso che farò il minimo sindacale richiesto dalla norma senza ulteriori voli pindarici, per dedicare il mio tempo e i miei sforzi a cose serie... Poi chi vuole me ne chiederà conto se e quando i potentissimi organi di vigilanza appena potenziati stile MATRIX, verranno a farmi visita in ditta.
Rispondi

Torna a “Igiene industriale e Medicina del Lavoro”