Il forum di SICUREZZAONLINE è stato ideato, realizzato e amministrato per oltre 15 anni da Giuseppe Zago (Mod).
A lui va la nostra gratitudine ed il nostro affettuoso ricordo.
News: Il Forum avrà presto una nuova e moderna veste grafica! ;-)

operare in luoghi di lavoro non propri

Disposizioni generali, ruoli prevenzionali, documenti, sanzioni, stress LC ecc...
Avatar utente
weareblind
Messaggi: 2755
Iscritto il: 07 ott 2004 20:36

Re: operare in luoghi di lavoro non propri

Messaggio da weareblind »

Bohr ha scritto: 02 giu 2021 10:54 Ricordatevi che il DUVRI presuppone l'esistenza di interferenze.
Vero, ma è sempre lo strumento migliore, sia operativamente, sia per copertura legale.
We are blind to the worlds within us waiting to be born
Avatar utente
Giosmile
Messaggi: 1502
Iscritto il: 29 apr 2008 14:17
Località: Napoli

Re: operare in luoghi di lavoro non propri

Messaggio da Giosmile »

In sostanza se c'è contratto, allora DUVRI e lì si regola tutto, se non c'è contratto ma è una concessione di spazi allora come dice Miril.
"detto così è semplice e infatti lo è detto così" B.P.
Avatar utente
luciman
Messaggi: 35
Iscritto il: 01 giu 2021 18:29
Località: Europe

Re: operare in luoghi di lavoro non propri

Messaggio da luciman »

Stilo ha scritto: 02 giu 2021 10:51 A prescindere dal DUVRI (per il quale non ricorrono i presupposti di obbligatorietà)....
S;
Perché non è obbligatorio il DUVRI?
Avatar utente
Stilo
Messaggi: 825
Iscritto il: 07 ott 2004 12:06
Località: Motor Valley

Re: operare in luoghi di lavoro non propri

Messaggio da Stilo »

Immagino si tratti di eventi che rientrano nei 5 u/g. Inoltre non mi pare vi siano rischi interferenziali. Infine mi pare di capire che l'attività rientri nel novero di quelle a carattere intellettuale
S;
Ut sementem feceris, ita metes.
Rispondi

Torna a “Ambito generale”