Il forum di SICUREZZAONLINE è stato ideato, realizzato e amministrato per oltre 15 anni da Giuseppe Zago (Mod).
A lui va la nostra gratitudine ed il nostro affettuoso ricordo.
News: Il Forum avrà presto una nuova e moderna veste grafica! ;-)

liberatoria accesso in cantiere

Titolo IV
Rispondi
Avatar utente
ACD
Messaggi: 9
Iscritto il: 05 giu 2021 12:08

liberatoria accesso in cantiere

Messaggio da ACD »

Buongiorno,
l'azienda per cui lavoro fornisce macchine per il condizionamento industriale; non è un nostro onere l'installazione.
Può esserci richiesto l'avviamento della macchina. Ci rechiamo in loco a cantiere in fase di ultimazione, se edifici di nuova costruzione; non sempre però. L'intervento si svolge ovviamente solo in prossimità della macchina, che è posizionata su un tetto o locale tecnico, quindi con basso impatto su interferenze con altre lavorazioni.
E' corretto che ci venga richiesta la firma di una dichiarazione di liberatoria da responsabilità nei confronti del "Responsabile dei Lavori, Coordinatore della Sicurezza, DL e impresa affidataria da qualsiasi responsabilità civile e penale per eventuali danni fisici o materiali alla propria persona e alle proprie cose che ne dovessero derivare dalla presenza all'interno delle aree di cantiere"?
Non dovrebbe dipendere da come si svolge l'eventuale infortunio?

grazie
"Le domande non sono mai indiscrete, le risposte lo sono a volte"
Avatar utente
Delale
Messaggi: 31
Iscritto il: 15 lug 2014 17:07
Località: Altamura

Re: liberatoria accesso in cantiere

Messaggio da Delale »

Non lo trovo corretto, ma lo trovo inutile. CI sono degli ambiti di responsabilità ben definiti ed anche se non siete imprese esecutrici entrate in un cantiere temporaneo e mobile, soggetto al titolo IV (ma non solo) che prevede specifiche responsabilità ed obblighi per quelle figure. In linea generale e di massima direi che se un lavoratore della vostra impresa si dovesse infortunare a seguito di un rischio proprio, ne risponderebbe il datore della vostra impresa, se si infortunasse a seguito di interferenze mal gestite o comunque per "colpa d'altri" ne risponderebbero questi altri, le liberatorie non servirebbero a nulla, se non a far dormire più serenamente chi non ha capito il proprio ruolo e crede di pararsi le terga con le liberatorie....
Avatar utente
ACD
Messaggi: 9
Iscritto il: 05 giu 2021 12:08

Re: liberatoria accesso in cantiere

Messaggio da ACD »

E' ciò che penso anch'io, ma non sono un esperto di cantieri e titolo IV.
Credo che in caso di infortunio vadano chiarite le responsabilità e ciò rende una liberatoria inutile, come dici.
Una firma su una liberatoria non può sostituire specifiche responsabilità, ovviamente dopo averle appurate.
"Le domande non sono mai indiscrete, le risposte lo sono a volte"
Avatar utente
Delale
Messaggi: 31
Iscritto il: 15 lug 2014 17:07
Località: Altamura

Re: liberatoria accesso in cantiere

Messaggio da Delale »

Qualche dubbio potrei averlo sulla responsabilità civile, ma per il resto
Avatar utente
manfro
Messaggi: 1999
Iscritto il: 15 ott 2004 20:19
Località: Ascoli Piceno

Re: liberatoria accesso in cantiere

Messaggio da manfro »

concordo con Delale.
E francamente è frustrante leggere di questi tentativi di scorciatoie.
"lasciate il mondo un po' migliore di come l'avete trovato." BP
Avatar utente
Pabl0
Messaggi: 8
Iscritto il: 20 dic 2015 23:10

Re: liberatoria accesso in cantiere

Messaggio da Pabl0 »

A quanto mi risulta la liberatoria con scarico di responsabilità è una pratica abbastanza consolidata nelle realtà statunitensi ma direi inutile nel caso italiano.
Rispondi

Torna a “Cantieri”