Il forum di SICUREZZAONLINE è stato ideato, realizzato e amministrato per oltre 15 anni da Giuseppe Zago (Mod).
A lui va la nostra gratitudine ed il nostro affettuoso ricordo.

Distanze > 60 m per traino e spinta

MMC, posture, Titolo VII, ecc...
Rispondi
Avatar utente
ursamaior
Messaggi: 4894
Iscritto il: 16 dic 2004 14:01
Località: L'isola che non c'è

Devo fare un'analisi del rischio derivante da traino e spinta nella quale ho distanze di percorrenza superiori a 60 m.
Le tabelle del metodo 1 associate alla ISO 11228-2 arrivano al massimo a questa distanza.
Vi è mai capitato un caso simile e, se sì, come l'avete risolto?
Lo Stato è come la religione: vale se la gente ci crede (Errico Malatesta)
Avatar utente
Giosmile
Messaggi: 1530
Iscritto il: 29 apr 2008 14:17
Località: Napoli

Così su due piedi, mi verrebbe da dire che quel 60m sia un limite effettivo da non superare mai. In tal senso, non è possibile pensare a qualcosa per spezzare l'intera lunghezza?
"detto così è semplice e infatti lo è detto così" B.P.
Avatar utente
c_c
Messaggi: 220
Iscritto il: 29 set 2006 11:56
Località: Roma

Come Giorgio, anche io penso sia un limite di applicabilità.
Se poni 60 metri che risultato ti da?
Servono osti, non sommelier. Lasciate stare la "cultura della sicurezza", diffondetene l'abitudine
Avatar utente
ursamaior
Messaggi: 4894
Iscritto il: 16 dic 2004 14:01
Località: L'isola che non c'è

Non è un limite critico.
Semplicemente lo studio di Snook&Ciriello si ferma lì (anzi a 61 m per la precisione), per cui non si sa cosa succeda dopo.
I 60m sono le colonne d'ercole del traino e spinta.
Non escludo che si formi un wormhole attraverso cui il lavoratore viene portato direttamente a destinazione.
Lo Stato è come la religione: vale se la gente ci crede (Errico Malatesta)
Avatar utente
c_c
Messaggi: 220
Iscritto il: 29 set 2006 11:56
Località: Roma

Sei sicuro di volerti spingere oltre e rischiare di diventare "il distruttore di mondi" allora?
Servono osti, non sommelier. Lasciate stare la "cultura della sicurezza", diffondetene l'abitudine
Avatar utente
Giosmile
Messaggi: 1530
Iscritto il: 29 apr 2008 14:17
Località: Napoli

ursamaior ha scritto: 31 ott 2023 17:39 Non è un limite critico.
Semplicemente lo studio di Snook&Ciriello si ferma lì (anzi a 61 m per la precisione), per cui non si sa cosa succeda dopo.
I 60m sono le colonne d'ercole del traino e spinta.
Non escludo che si formi un wormhole attraverso cui il lavoratore viene portato direttamente a destinazione.
Beh oltre l'ignoto semplicemente il metodo non esiste, quindi credo che tu possa fare una valutazione extra-metodo... la norma seppur di riferimento comunque di base non è che sia obbligatoria da usare. Chiaramente non dico di impiegare il PXD (Dio mi fulmini), ma qualsiasi metodo razionale penso vada bene, un bel Ursa&Snook&Ciriello
"detto così è semplice e infatti lo è detto così" B.P.
Avatar utente
ursamaior
Messaggi: 4894
Iscritto il: 16 dic 2004 14:01
Località: L'isola che non c'è

Giosmile ha scritto: 31 ott 2023 18:03 ... qualsiasi metodo razionale penso vada bene, un bel Ursa&Snook&Ciriello
Era quello che pensavo anch'io.
Grazie
Lo Stato è come la religione: vale se la gente ci crede (Errico Malatesta)
Avatar utente
ursamaior
Messaggi: 4894
Iscritto il: 16 dic 2004 14:01
Località: L'isola che non c'è

c_c ha scritto: 31 ott 2023 17:58 Sei sicuro di volerti spingere oltre e rischiare di diventare "il distruttore di mondi" allora?
Non c'è nulla da temere, anzi è la paura che ci condanna alla fine.
Infatti, fu scritto: «Ma per i vili e gl'increduli, gli abietti e gli omicidi, gl'immorali, i fattucchieri, gli idolàtri e per tutti i mentitori è riservato lo stagno ardente di fuoco e di zolfo. È questa la seconda morte». (Apocalisse 21, 8)
Lo Stato è come la religione: vale se la gente ci crede (Errico Malatesta)
Avatar utente
givi
Messaggi: 1911
Iscritto il: 18 giu 2008 23:47

Io farei così.
Traino uomo H 145cm x 8h: 45mt FI20 kg, 60mt FI18 Kg-->75mt FI? (16kg)

Fuori dallo stretto perimetro della metodica NIOSH non hai nulla di specifico. Quindi questo (magari da prendere con le pinze e in prima approssimazione) oppure nulla.
Laddove un coefficiente va a zero capisco si possa dire "oltre questo limite non si può/rischio presente" ma laddove il coefficiente si appiattisce verso un asintoto penso sia ragionevole convergere su questo.
Fra l'altro noto che oltre un certo valore di distanza me metodica non mette neppure un FM limite.
givi
"... se sbaglio mi corriggerete!"
Rispondi

Torna a “Ergonomia e Videoterminali”