Il forum di SICUREZZAONLINE è stato ideato, realizzato e amministrato per oltre 15 anni da Giuseppe Zago (Mod).
A lui va la nostra gratitudine ed il nostro affettuoso ricordo.

serramentista e ditta installatrice caldaia e impianti. PSC?

Titolo IV
Rispondi
Avatar utente
sORA90
Messaggi: 4
Iscritto il: 04 mar 2024 11:48
Località: VENETO

buongiorno, ho questo dubbio che mi affligge da un po'.
ho un cantiere edile che comprende la sostituzione dei serramenti nell'unità abitativa e la sostituzione della caldaia e l'installazione di solare termico.

leggo che con il decreto del fare 69/13 tali lavorazioni sembrerebbero essere inserite nel calderone delle lavorazioni semplificate e quindi la mia domanda è:

con un cantiere da 40000€ per le attività di cui sopra, sono obbligato a redigere psc oppure no?

inoltre, similmente chiedo se l'intervento di una ditta che realizza massetti (in 3/4 ore di lavoro) all'interno di un altro cantiere mi metterebe in condizioni di redigere un PSC vista la presenza di un altra ditta incaricata allo svolgimento di altre opere.
io inoltrerei la notifica preliminare e basta!

parlando di ditta mi riferisco sempre alla presenza di dipendenti!

grazie a chi si prenderà un attimo di tempo per rispondermi!
Avatar utente
ursamaior
Messaggi: 4910
Iscritto il: 16 dic 2004 14:01
Località: L'isola che non c'è

Sono delle domande che è giusto porsi, in quanto al limite con la definizione di lavori di ingegneria di civile e di genio edile.
Per quanto riguarda la caldaia (mera sostituzione della caldaia con altra), la risposta è no. Non ho dubbi che non rientri nella definizione e non ho dubbi sul fatto che l'impresa che effettuerà il lavoro non possa definirsi "esecutrice".
Sui serramenti e sul fotovoltaico la penso diversamente e ritengo che le imprese che provvederanno alla loro installazione siano esecutrici.
Lo Stato è come la religione: vale se la gente ci crede (Errico Malatesta)
Avatar utente
sORA90
Messaggi: 4
Iscritto il: 04 mar 2024 11:48
Località: VENETO

ursamaior ha scritto: 08 mar 2024 08:49 Sono delle domande che è giusto porsi, in quanto al limite con la definizione di lavori di ingegneria di civile e di genio edile.
Per quanto riguarda la caldaia (mera sostituzione della caldaia con altra), la risposta è no. Non ho dubbi che non rientri nella definizione e non ho dubbi sul fatto che l'impresa che effettuerà il lavoro non possa definirsi "esecutrice".
Sui serramenti e sul fotovoltaico la penso diversamente e ritengo che le imprese che provvederanno alla loro installazione siano esecutrici.
grazie per la risposta, a parte che non si tratta di fotovoltaico ma di termico e quindi è sempre l'impiantista idraulico a fare il lavoro, ma è una piccolezza, quindi tu mi dici che essendoci queste due ditte incaricate va da se che ho la necessità di incaricare il CSE e di redigere il PSC.

in questo caso specifico ti risponderei alla Fantozzi ma non posso, considerando la redazione quindi del Piano di sicurezza e coordinamento, come posso farne uno tanto semplice da non occuparmi la vita nel redigerlo? lavoreranno davvero a mesi di distanza...
inoltre, secondo voi, è possibile realizzare un piano di sicurezza e coordinamento per due cantieri separati nello stesso edificio ma con due proprietari separati?

grazie per la risposta
Avatar utente
ursamaior
Messaggi: 4910
Iscritto il: 16 dic 2004 14:01
Località: L'isola che non c'è

Giusto, solare termico... comunque non cambia nulla
Beh, se lavoreranno a mesi di distanza, il coordinamento è per il 99% già effettuato dalla separazione temporale. Assicurati che l'una non lasci il lavoro in modo che possa costituire rischio all'ingresso dell'altra, ed è fatta.
Ricorda il fascicolo dell'opera, però.

Per quanto riguarda il secondo quesito, se hai due committenti diversi con due opere diverse, dovrai avere due PSC diversi che però verifichino anche l'esigenza di non interferire l'un con l'altro.
Lo Stato è come la religione: vale se la gente ci crede (Errico Malatesta)
Avatar utente
Delale
Messaggi: 174
Iscritto il: 15 lug 2014 17:07
Località: Altamura

Concordo con Ursamaior per quanto riguarda la questione delle imprese esecutrici (sostituzione di caldaia= no esecutrice; infissi e solare termico si).

Sposterei l'obbligo non sulla redazione del PSC, ma sulla designazione del coordinatore, perché se il committente designa il coordinatore questi deve a prescindere redigere il PSC (alcune volte passa il concetto che con coordinatore poi si possa non redigere il PSC).

Capisco la questione delle 2 imprese che entreranno in tempi molto diversi tra loro, sarà più semplice gestire le interferenze, ma il PSC ha dei contenuti minimi che vanno rispettati...al massimo potresti vedere come ti trovi a redigerne uno con il modello standardizzato, magari per casi così semplice risolvi subito.

Per i cantieri attigui ha già risposto Ursamaior: 2 opere divere, 2 committenti diversi, 2 cantieri diversi...vanno gestiti separatamente, pur considerando le eventuali interferenze tra loro
Avatar utente
linoemilio
Messaggi: 824
Iscritto il: 26 ago 2005 15:58
Località: San Giovanni Bianco (BG)

@ sORA90
Tengo presente, letteralmente, quanto hai scritto.
"ho un cantiere edile..."
Già con questo termine hai inserito le lavorazioni in Tit. IV e più precisamente nell'Art. 89 c. 1 lett. a): "cantiere temporaneo o mobile, di seguito denominato: “cantiere”: qualunque luogo in cui si effettuano lavori edili o di ingegneria civile il cui elenco è riportato nell’ALLEGATO X"

Poi, però, dai delle precisazioni che correttamente sia Ursamaior che Delale ti hanno specificato quali interventi appartengono a lavori edili o di ingegneria civile e, quale quello che non rientra in questa "categoria".

Però, a parere, occorre un ulteriore precisazione relativamente all'atto autorizzativo:
- È un unico atto autorizzativo dove sono specificati due committente o sono due atti autorizzativi diversi intestati ad ognuno dei committenti?
Nel primo caso vale tutto quello che ti hanno suggerito Ursa e Delale... nel secondo occorre sapere qual'è l'opera che deve realizzare il primo committente e qual'è l'opera che deve realizzare il secondo.

Sempre che abbia ben compreso io il tuo quesito. :smt039
l'ignoranza si riduce con l'umiltà di chi possiede la conoscenza
Rispondi

Torna a “Cantieri”