Il forum di SICUREZZAONLINE è stato ideato, realizzato e amministrato per oltre 15 anni da Giuseppe Zago (Mod).
A lui va la nostra gratitudine ed il nostro affettuoso ricordo.

INFORTUNI SUL LAVORO

Disposizioni generali, ruoli prevenzionali, documenti, sanzioni, stress LC ecc...
Rispondi
Avatar utente
Sergio82
Messaggi: 2
Iscritto il: 31 ago 2023 16:14
Località: Savona

Salve a tutti,
Vorrei porre un quesito che a primo impatto vi sembrerà assurdo ma in realtà non lo è affatto:
Sono un RSPP di un azienda ITTICA con impianti (gabbie) in mare aperto, il personale è specializzato per le attività in immersione (sub ricreativi e alcuni OTS).... secondo voi, se un sub, durante l'attività lavorativa, viene attaccato da uno squalo.... tale dinamica, viene considerata infortunio sul lavoro? (ovvio) e, sempre secondo voi, come gestireste il DVR in tal senso? che cosa andreste a scrivere come misure di sicurezza? quale procedure operative andreste a scrivere?Che tipo di formazione o informazione andreste a fare al personale?... effettivamente una dinamica del genere potrebbe succedere ......... ci penso spesso ad un evento cosi drammatico ma non so come poter gestire un rischio del genere.
vi ringrazio dei vostri feedback nel caso ci fossero
Avatar utente
ironlui
Messaggi: 12
Iscritto il: 09 mar 2023 15:57
Località: Udine

Domanda molto interessante.
Le mie conoscenze sul tema sono pressoché nulle ma ho fatto una veloce ricerca sulle procedure di sicurezza adottate da chi fa saldature subacquee (underwater welding) ed effettivamente tra i rischi pone accento particolare per la "vita marina" in tutte le sue sfaccettature.
Io nei tuoi panni, per questa VdR, coinvolgerei un biologo marino o una figura simile...dal confronto tra professioni son sicuro che possa uscire qualcosa che abbia un senso.
Avatar utente
weareblind
Messaggi: 3138
Iscritto il: 07 ott 2004 20:36

Ciao, io sono subacqueo ricreativo (open water -18 m, advanced -30 m, deep -40 m) e tecnico (decompressione -45 m e accelerated decompression -50 m, che è il limite di discesa in aria).
Ora, squali da noi è purtroppo impossibile (avremmo la coda di sub per vederli). Qualche rarissimo avvistamento, ma hanno paura dell'uomo.
Viceversa, in base alla zona (dove siamo?), altri animali possono esserci. Testimone personalmente di:
- una aquila di mare. In fase di safety stop si avvicinò a me, una esperienza meravigliosa. Mi dovetti allontanare io;
- lo scorfano ha un aculeo velenoso. Non mortale ma dolorosissimo, e se hai accumulato decompressiva ti tieni il dolore;
- una scena mia personale, a -50 m, con un grongo di buona taglia. Rete dei pescatori gettata, si era incastrato in una maglia del pesce che era lì a marcire. Io tiravo da una parte e il grongo dall'altra;
- ustione seria ad una guida subacquea da parte di una medusa (è rimasta cicatrice).
Io sentirei il più vicino diving, spesso le guide sono esperte anche nella fauna. Tutti ti diranno che mai avrai un avvicinamento, sono sempre i sub ad andare a cercarsela per curiosità. Lo metti nel DVR e a posto.
Vengo a trovarti appena posso.
We are blind to the worlds within us waiting to be born
Rispondi

Torna a “Ambito generale”